Presentazione Malazè 2016

Durante lo scorso fine settimana, ho avuto il privilegio di essere invitato al Press Tour di presentazione dell’edizione 2016 di Malazè, il ‘Nun Vac e Press Tour 2016’.

Cos’è Malazè? È il più importante evento “enoarcheogastronomico” che coinvolge i comuni dei Campi Flegrei, atteso di anno in anno per la sua ricchezza di contenuti e i luoghi suggestivi dove avvengono gli incontri [sul sito di Malazè è spiegata l’origine della parola].

PresentazioneQuest’anno Rosario Mattera, Ciro Biondi e gli altri organizzatori hanno scelto come location di presentazione alla stampa per l’XI edizione, Villa Avellino Historic Residence di Pozzuoli. Partenza alle 09.30, veloce registrazione, ottima colazione con la pasticceria di Officine Nautilus e il caffè Cooperativa Lazarrelle della Casa Circondariale Femminile Pozzuoli e poi via con un programma fitto di cose da vedere e vivere in prima persona, sino alle 18.30!

La prima sorpresa, mirata a dare un assaggio di quello che sarà l’ambito archeologico su cui si articolerà il programma della manifestazione, è stata la proiezione in anteprima di un film-documentario girato da due giornalisti – Alessandro Chetta e Marco Perillo – interamente basato sulla figura degli Assuntori di custodia intitolato “Mirabiles – I Custodi del Mito“. Il filmato presenta in maniera suggestiva i guardiani che si tramandano di generazione in generazione le chiavi fisiche di luoghi di grande interesse archeologico nelle aree di Baia, Pozzuoli e Bacoli, come la Piscina Mirabilis, l’Antro della Sibilla e la Dragonara.

Per l’aspetto Eno, punteranno molto sulla valorizzazione del piede franco Flegreo, di cui ignoravo completamente il significato, ovvero quei vitigni rimasti incontaminati dall’innesto delle barbatelle americane a causa della piaga della fillossera vastatrix alla fine del XIX secolo; l’area puteolana – vesuviana, infatti, è una delle pochissime al mondo ad aver mantenuto la purezza dei vitigni originali. Come ha ricordato infatti Tommaso Luongo – uno dei promotori – “a Pozzuoli, Pompei, Miseno, Ercolano beviamo ancora lo stesso vino dei nostri antenati del Settecento e ancora prima, prodotto e protetto da 22 aziende: il progetto è quello di creare, all’interno di Malazé, anche un salone del vino piede franco“.

Rione TerraAbbiamo poi avuto modo di fare una lunga visita guidata al Rione Terra e al Duomo e vedere i tesori di arte sacra custoditi nell’annesso nuovo Museo Diocesano [rimando a questo mio precedente articolo per dettagli storici].

Museo DiocesanoAntimo VallozziScendendo verso Piazza della Repubblica e guidati con garbo e simpatici aneddoti dal Maestro Antonio Isabettini abbiamo proseguito verso la darsena (il Valjone) e l’ultimo vero malazè di Antimo Vallozzi, maestro d’ascia e fine intrattenitore di pubblico, che ci ha deliziato con la sua parlantina puteolana prendendo in giro chiunque gli capitasse a tiro nella sua bottega rimasta immutata da tre generazioni.

Da non dimenticare la breve performance di straordinaria bravura di Arturo Delogu che ha interpretato con verve ed ironia un nobile Don Giovanni abitante del Rione Terra.

Cosa mancava già ad una ricchissima anteprima organizzata nel migliore dei modi? L’aspetto gastronomico! E infatti siamo stati accolti in maniera eccellente da un “Pub insolito che mette il mare in mezzo al pane“… il Bubba Pub.Bubba Pub

Ad attenderci pizze con le alici, baccalà, freselle con cruderie di mare e i famosi panini con hamburger di pesce. Dubbi sul vino? Ovviamente i migliori piede franco della zona flegrea.

ExitusCome si conclude un press tour quando si vuole mettere anche la famosa ciliegina sulla torta? Con un ottimo caffè, ma uno speciale, offerto dal bar più piccolo dei Campi Flegrei, l’Exitus cafè.

Per ora è tutto. Non mi resta che sperare di avervi incuriosito a venire a Pozzuoli e nei Campi Flegrei e quindi appuntamento dal 3 al 18 settembre per l’XI edizione di Malazè. Il programma definitivo sarà presente sul loro sito dalla metà di luglio insieme ad un’app per avere tutto a portata di tap 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: